“Sopravvissuta”: Una storia vera per denunciare la violenza di genere

di Frank Iodice

Sopravvissuta, di Silvana Marconi, pubblicato di recente nella mia traduzione e curatela per Il Foglio, con un’introduzione di Marta Occhipinti, giornalista de La Repubblica.

Silvana è una donna uruguayana incontrata per caso durante il mio peregrinare in Sudamerica. Ex vittima di violenza. Una persona che dovreste conoscere. Il testo è breve, ma di un grande impatto emotivo. Lo presenteremo a fine maggio, a Montevideo, presso l’Istituto Italiano di Cultura, e sui canali della casa editrice, insieme all’autrice. Sarà tutto visibile online da qualche parte, ma non so ancora dove.

Silvana Marconi è nata a Montevideo, l’otto dicembre del 1977. Insegna inglese, è sposata, e ha due figli adolescenti. Collabora con Pra Publishing, casa editrice statunitense, e altre realtà editoriali. Per oltre un anno è stata vittima di violenza domestica, fino al giorno in cui ha deciso di denunciare il suo aggressore e di scrivere questo toccante resoconto. Seguendo il suo esempio, tante donne uruguaiane hanno fatto questa scelta coraggiosa e oggi la considerano un punto di riferimento. Seguitissima sui social network, è ospite fissa in vari programmi televisivi e radiofonici. Un documentario sulla violenza di genere, da lei co-diretto insieme a Máximo Grajales, con testimonianze reali, è in corso di registrazione e sarà prodotto dalla A&D Contenidos, col patrocinio dell’Istituto Italiano di Cultura di Montevideo.

Rispondi