Home

Penelope Gilliat e John Schlesinger: quelle maledette domeniche in cerca d’amore

Sono trascorsi ormai dieci anni da quando ho incontrato Peter Cameron. L’umido caldo estivo che di solito ghermiva Bologna era arrivato con un mese di anticipo. Era maggio, da inizio anno ero nuovamente solo e la mia mente si concentrava sulla presentazione di un libro che mi apprestavo per la … Continua a leggere Penelope Gilliat e John Schlesinger: quelle maledette domeniche in cerca d’amore

Quando mi innamorai della luna, leggendo il visionario romanzo capolavoro di Tom Spanbauer

Vi siete mai innamorati della Luna? A me è capitato undici anni fa. Mi trovavo davanti a quello che si usa chiamare un bivio e dopo anni in cui avevo congelato la mia vita nutrendola solo di timori insensati e mancate scelte, decisi che era giunto il momento di cacciare … Continua a leggere Quando mi innamorai della luna, leggendo il visionario romanzo capolavoro di Tom Spanbauer

Pasolini consapevole pianificatore della propria fine. Il teorema Zigaina

Un intellettuale che non finisce mai di stupire, di provocare e illuminare. Un poeta e uno scrittore, ma anche un raffinato saggista che interviene nella letteratura, nel teatro, nella  semiologia cinematografica e delle arti figurative, oltre che acceso polemista e regista scandaloso, lo sconcerto è infatti d’obbligo ad ogni prima cinematografica … Continua a leggere Pasolini consapevole pianificatore della propria fine. Il teorema Zigaina

Di quando Lizzie Siddal posò per la propria morte

Tra il 1851 e il 1852 John E. Millais, uno dei fondatori della Confraternita dei Preraffaelliti, portò a compimento il celebre dipinto dedicato alla morte di Ofelia, narrata nell’atto IV dell’Amleto. La scena ritratta è una delle più toccanti nella produzione drammaturgica shakespeariana: la fanciulla, impazzita per il dolore causato … Continua a leggere Di quando Lizzie Siddal posò per la propria morte

La libertà è scomoda. Leonardo Sciascia e i professionisti dell’antimafia

Era il 1987 quando uscì il celebre articolo di Leonardo Sciascia sui professionisti dell’antimafia, innescando una polemica talmente violenta che alcuni arrivarono a insinuare – e lo insinuano ancora – una qualche connivenza dell’autore siciliano con l’ambiente mafioso. Sciascia era un uomo libero. Era un uomo che conosceva bene la … Continua a leggere La libertà è scomoda. Leonardo Sciascia e i professionisti dell’antimafia

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.



Anna Maria Ortese, o del coraggio di dire che il mare non bagna Napoli

La Ortese appare nella sua opera letteraria così come lei stessa si descrive: Sono una persona antipatica … diversa… Sono esigente col mondo, non vorrei che le cose fossero come sono… I soli che possono amarmi sono coloro che soffrono. Se uno davvero soffre sa che nei miei libri può … Continua a leggere Anna Maria Ortese, o del coraggio di dire che il mare non bagna Napoli

Caulfield Holden: la cosa che più detesto è guardare le cose degli altri

Io sono proprio pazzo. La cosa che più detesto è guardare le cose degli altri. Ma lo faccio lo stesso perché sono vigliacco. Non avrei mai il coraggio di dire che non mi interessano, anzi, che mi fanno proprio vomitare.Tutti hanno la loro vetrina sul mondo e via dicendo. Si … Continua a leggere Caulfield Holden: la cosa che più detesto è guardare le cose degli altri

Billie Holiday, che cantava la rabbia e il dolore dei neri impiccati dai razzisti bianchi

Non tutti gli amori sono uguali. Ci sono quelli improvvisi, viscerali, passionali e quelli che si sedimentano lentamente, che crescono dentro di noi con leggerezza, quasi senza far rumore. L’amore che ho maturato per Billie Holiday fa parte della seconda specie.Il suo modo di cantare, così personale, unico, tipico di … Continua a leggere Billie Holiday, che cantava la rabbia e il dolore dei neri impiccati dai razzisti bianchi

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.


Chi siamo

Non siamo qui per gioco e neanche per disperazione. Siamo qui per andare dritti alla coscienza di chi legge, attingendo a quanto resta di umano nelle nostre società a dir poco distopiche. Per farlo, usiamo testi unici, con tagli del tutto personali. Prediligiamo la diversità come vera fonte di unicità.
Il nostro obiettivo è buttarvi giù dalla sedia e poi aiutarvi a rimettervi seduti. Perché per noi scrivere non vuol dire accomodare ma scomodare, e poi amare con tutta la forza umanamente possibile. Non si può amare a metà e non si può scrivere a metà.
Siamo qui come se fossimo a una festa in maschera, e mentre balliamo con il volto scoperto, osserviamo il vero, o quelle inspiegabili menzogne di cui è fatto, e questo ci basta. >>

Instagram

In libreria

Articoli Liberi n° 0
SENZA NULLA DIRE
Prenota una copia direttamente dal sito

Contatti

Articoli Liberi
Rivista di culture e letterature

Fondata e diretta da
Franco Malanima


Newsletter


Sostienici

Articoli Liberi Rivista di culture e letterature – 12 rue Louis Revon 74000 Annecy (France) – contact@articoliliberi.com – T. +33768427811 – © 2020 Articoli Liberi