La lettera di Neal Cassady che diede a Kerouac l’impulso a scrivere come avrebbe scritto

Neal è l’inizio (di tutto) – e anche la fine (di tutto) – in mezzo la lettera di 16000 parole scritta a Jack Kerouac nel 1950 senza pensare, senza correggere, così di getto. “Quella lettera” senza la quale nè Kerouac nè Ginsberg sarebbero esistiti come scrittori, perché Jack non avrebbe imparato a scrivere da Neal e Ginsberg non lo avrebbe imparato da Kerouac. Eppure Neal … Continua a leggere La lettera di Neal Cassady che diede a Kerouac l’impulso a scrivere come avrebbe scritto

Le lettere segrete tra Camilla e Ferdinando: un omaggio postumo alla censura italiana

Dobbiamo aspettare fino a giovedì? Impazzirò al pensiero di non averti stasera, qui, dentro di me. Ferdinando…Oggi mi hanno fatto un massaggio, fuori c’era la musica, la gente urlava, ma nella mia stanza sentivo soltanto il lento strofinio delle mani che scorrevano sulla pelle, l’olio era caldo e mi faceva il solletico all’inizio, poi ho chiuso gli occhi e ho immaginato che fossero le tue … Continua a leggere Le lettere segrete tra Camilla e Ferdinando: un omaggio postumo alla censura italiana

Quincas Borba: “Ai vinti odio o compassione; ai vincitori, le patate”

PremessaQuincas Borba era un folle visionario, un personaggio letterario memorabile perché delle sue idee (condivisibili da nessun individuo sano di mente), anzi, da tutte le sue parole, traspare qualcosa che ormai non esiste più: l’individuo, con le sue manie, le sue paure e la sua incredibile capacità di non prendere nulla sul serio.Quello che segue è un breve estratto della sua storia, o di quella … Continua a leggere Quincas Borba: “Ai vinti odio o compassione; ai vincitori, le patate”

Geneviève Makaping come Jhumpa Lahiri, per raccontare in italiano lo sguardo migrante al femminile

La donna che non accetta, che dice no, è questo il significato recondito del nome della scrittrice camerunense Geneviève Makaping, è lei stessa a svelarcelo all’inizio del suo saggio autobiografico dal titolo incisivo di Traiettorie di sguardi. E se gli altri foste voi? Geneviève Makaping è una donna perfettamente integrata nella realtà italiana, nella quale vive dal 1988, qui ha conseguito il dottorato di ricerca … Continua a leggere Geneviève Makaping come Jhumpa Lahiri, per raccontare in italiano lo sguardo migrante al femminile

Authorship and authority: Frankenstein and its French translation

Is Frankenstein the work of one author alone? In that question, two words need defining: “work” and “author”. First, a work is not just a book, not just a novel; it is above all an entity composed of many things, including the productions derived from the original text. In the case of Frankenstein, the novel was the first version of the work. Frankenstein as a … Continua a leggere Authorship and authority: Frankenstein and its French translation

Io sono il nido della vita, sono il seme inviolabile, sono il cuore millenario della mela

Mi chiamo Silvana, ho trentanove anni e vivo a Montevideo, più precisamente nel barrio Nueva París. Qui sono nata e cresciuta, e qui ho trascorso momenti terribili e meravigliosi.È un quartiere molto umile, ma grazie alla solidarietà del vicinato ho imparato ad amarlo così com’è: un simbolo della produttività di altri tempi, con le sue fabbriche e le sue concerie ormai chiuse. Un letto per … Continua a leggere Io sono il nido della vita, sono il seme inviolabile, sono il cuore millenario della mela

Storia di Niara, schiava vergine venduta ai bianchi

Sono Niara. Sono africana. Sono nera.Il mio nome è di origine swahili, significa “colei che ha grandi propositi”, e ne avevo, prima che il mio padrone mi uccidesse. Fui venduta moltissimi anni fa a dei bianchi che mi tennero come schiava in una missione europea, in Spagna più precisamente. Lavoravo notte e giorno, ricordo che ero giovane e bella, e vedevo con molta pena le … Continua a leggere Storia di Niara, schiava vergine venduta ai bianchi

Nomi e cognomi

C’è un romanzo di José Saramago che ho riletto varie volte, s’intitola Tutti i nomi. Il protagonista è un impiegato del catasto, lavora in un immenso edificio in cui sono custoditi i dati dei vivi e dei morti, interi corridoi strapieni, un labirinto oscuro, quasi metafisico, un intrico di migliaia di faldoni, innumerevoli dati anagrafici in cui lui si immerge ogni giorno un po’ di più, … Continua a leggere Nomi e cognomi

Juan Rodolfo Wilcock, o della sprezzatura per i beni materiali

Juan Rodolfo Wilcock era uno scrittore argentino, amico di Borges, Bioy Casares e Silvina Ocampo. Ecco come parla di loro in una sua nota del 1967: «Borges rappresentava il genio totale, ozioso e pigro, Bioy Casares l’intelligenza attiva, Silvina Ocampo era tra quei due la Sibilla e la Maga, che ricordava loro in ogni sua mossa e in ogni sua parola la stranezza e la … Continua a leggere Juan Rodolfo Wilcock, o della sprezzatura per i beni materiali

Tradurre un romanzo è un lavoro di ascolto

Portava i capelli corti, un taglio da uomo che si faceva fare espressamente da un barbiere del Panier, rue de l’Evêché, accanto al forno della grossa signora marocchina, dove da bambina rubava le navettes all’anice, Marsiglia, città di gente libera e di capelli liberi, fino all’età di vent’anni non li aveva lasciati crescere. Come tradurre la parola navettes senza spiegare che sono dei biscotti? Perché nel testo … Continua a leggere Tradurre un romanzo è un lavoro di ascolto

Tradurre vuol dire tradire: riflessioni sulla traduzione letteraria

Quando parliamo di traduzione, lo facciamo spesso pensando alla nostra lingua, il nostro paese, il nostro piccolo mondo, e poi alla lingua del testo originale. Ci poniamo cioè in una posizione di non-originalità, come se tradurre, importare un testo, significasse un po’ rubarlo dal suo universo linguistico e prostituirlo al nostro. Ciò che non facciamo così di frequente è pensare a quel testo come a … Continua a leggere Tradurre vuol dire tradire: riflessioni sulla traduzione letteraria

Articolo in evidenza

Ascolta il nostro Podcast

Per prima cosa, un po’ di Alfredo Zitarrosa… Episodio 14. Il mistero del vento cappotto, seconda parteIn cui Elena Soprano legge un racconto intitolato Il mistero del vento cappotto Episodio 13. Il mistero del vento cappotto, prima parteIn cui Elena Soprano legge un racconto intitolato Il mistero del vento cappotto Episodio 12. La Filomena napoletana e capaIn cui Lorenzo Tessari legge un racconto intitolato Filomena … Continua a leggere Ascolta il nostro Podcast

El Misterio de Santa Caterina’s cover art, realized by Fernando Cobelo, wins American Illustration 39

We are glad to announce that the cover art of El Misterio de Santa Caterina, realized by the great fine art artist Fernando Cobelo is one of the winners of American Illustration 39, one of the most prestigious prizes in this field. Thank you so much to Augusta University Foreign Languages Department’s students and Professor Giada Biasetti who collaborated on this lovely translation project! We … Continua a leggere El Misterio de Santa Caterina’s cover art, realized by Fernando Cobelo, wins American Illustration 39

El Misterio de Santa Caterina at Fox Creek High School

by Giada Biasetti Thank you Fox Creek High for inviting me to promote the importance of Literacy and Foreign Language Reading. I was able to present my students’ project (El misterio de Santa Caterina), talk about the importance of reading, learning another language, and translation. I was also able to promote Study Abroad and hopefully recruit students for Augusta University and Augusta University English & Foreign Languages … Continua a leggere El Misterio de Santa Caterina at Fox Creek High School

A Perfect Idiot to Students Free

by Frank Today Articoli Liberi was invited to the Intermediate Literacy Math Center, Augusta-GA! I took part to the event via Skype and I had the chance to meet such brillant young minds and learn from them how to be a better writer. “The heart goes,” said one of them while we were talking about the cover, “and the head goes away…” I will always … Continua a leggere A Perfect Idiot to Students Free

New Translation Project at Augusta University English and Foreign Languages Dpt

Students taking Dr. Giada Biasetti’s Introduction to Spanish/English translation class in the Department of English and Foreign Languages at Augusta University are working on an exciting real-life project in collaboration with Italian author Frank Iodice and the Non-Profit Organization Articoli Liberi. Students are translating chapters of Frank Iodice’s novel A Perfect Idiot from English into Spanish. It is a semester-long project that includes various revisions, … Continua a leggere New Translation Project at Augusta University English and Foreign Languages Dpt

Our Books Free to Columbia County Alternative School

Thanks to Professor Giada Biasetti and Lucinda J. Clark, founder of PRA Publishing, the students at the Columbia County Alternative School can discover the story of Odette, Meli Montreux and the narrator of “A Perfect Idiot” and discover Italian Author, Frank Iodice. Thank you again for your passion and support! And sorry, sorry, sorry to those of you who couldn’t get a copy!!! Continua a leggere Our Books Free to Columbia County Alternative School

A Perfect Idiot at the Writers Weekend

Articoli Liberi crossed the ocean! We were at the Writers Weekend at the end of January, hosted by the Creative Writing Program and the English and Foreign Languages Department at the Augusta University with our author Frank Iodice who presented his book “A perfect idiot”. Thank you very much to Professor Giada Biasetti for her dearest support and faith in the project! More that 50 … Continua a leggere A Perfect Idiot at the Writers Weekend